Stagione di monta 2018: come scegliere il giusto riproduttore

La stagione di monta è alle porte e come ogni anno, devi decidere

quale sarà lo stallone migliore per la tua fattrice ?

Per fare la scelta “giusta” devi rispondere ad una semplice domanda: –

Qual è il puledro ideale che vorrei nascesse dalla mia fattrice?

Faccio un puledro “giusto per avere una bocca in più da sfamare in scuderia” o cerco di far nascere un puledro migliore dei suoi genitori (unico criterio valido su cui dovrebbe essere basata la selezione genetica) ?

Quando si decide un accoppiamento, devi tenere presente che non è possibile migliorare molti fattori contemporaneamente, ma piuttosto è meglio concentrarsi su uno o due caratteri della tua fattrice che vorresti non fossero presenti nel tuo nuovo puledro. Se per esempio hai una fattrice che presenta un collo troppo corto o male attaccato al tronco, cerca di scegliere uno stallone che abbia un collo lungo e armonioso, perché sai che questo è un elemento essenziale nel cavallo moderno; oppure se sai che la tua fattrice presenta delle andature non proprio eccellenti, assicurati che lo stallone che stai per scegliere, abbia degli ottimi movimenti e cadenze fluide e regolari.

Parlando di cavalli Paint poi, anche la ricerca del mantello colorato può essere un elemento che influisce sulla scelta del riproduttore. Prima di tutto devi sapere se la tua cavalla è portatrice della sindrome del bianco letale (OLWS: overo lethal white syndrome). E’ opportuno quindi testare la fattrice (esame del DNA attraverso il crine).

Ora è possibile effettuare un esame completo del DNA che comprende oltre al test dell’OLWS, anche il test per la ricerca delle cinque più comuni “malattie” (HERDA, HYPP, GBED, MH, PSSM) trasmissibili geneticamente. Al momento questo test è obbligatorio solo per gli stalloni ma è auspicabile che diventi obbligatorio anche per tutte le fattrici.

Io consiglio vivamente di testare la fattrice, prima di decidere se fecondarla ed eventualmente con quale stallone.

Ovviamente se sai che la tua cavalla è positiva all’OLWS, devi evitare di scegliere uno stallone anch’esso positivo al bianco letale, perché sai che avrai il 25% delle possibilità che nasca un puledro affetto da tale sindrome (N/N), completamente bianco e destinato a morire nel giro di 24/36 ore. Se viceversa la tua cavalla è negativa (n/n) all’OLWS, puoi scegliere anche uno stallone OLWS positivo (n/N) perché comunque il puledro non potrà nascere con la sindrome del bianco letale.

Infine l’elemento economico.

Ricordati che il costo della monta non deve essere il solo elemento che ti fa scegliere lo stallone per la tua fattrice: le spese veterinarie, il mantenimento della cavalla, il costo dell’accrescimento del puledro con tutte le spese fisse che comunque devi affrontare, sia che tu abbia un puledro scadente, sia che tu abbia un puledro eccellente.

Quindi non pensare che il costo del tasso di monta (unica spesa variabile) sia un fattore che condiziona la tua scelta, perché mai come in questo caso è vero quello che diceva sempre mio padre: “chi più spende, meglio spende… “.

Se sei alla ricerca del giusto produttore contattami a questa pagina per qualsiasi informazione.

2018-03-09T11:46:27+00:00 30/01/2018|